Utilizziamo i cookie per analizzare, pubblicizzare e migliorare il nostro sito web. Per ulteriori informazioni consultare la nostra Dichiarazione di Protezione dei Dati.
>
HRCS Yokohama, J

HRCS Yokohama, J

Proprio chi ogni anno organizza il miglior Indoor Customshow del mondo – almeno a parere degli appassionati dei ferri Milwaukee – deve per forza accendere sempre qualche nuovo fuoco d'artificio. Cosa riuscita anche in questo 28. anno al Yokohama Hot Rod Custom Show: in cima c'erano i festeggiamenti per i 30 anni di carriera della leggenda pinstripe giapponese Hiro “Wildman” Ishii, ma la lista era stralunga, con dentro pure la customizzazione di slipper da bagno, il pin-up girl contest, 4 complessi dal vivo, la parata dei partecipanti d'onore. Il tutto da farsi nell'arco d'un solo giorno dalle 8 alle 17 – dove anche solo per le oltre 30 premiazioni di tempo ce n'è voluto.

Dal punto di vista esclusivamente motociclistico,

quest'anno il fulcro dello show erano le Shovelhead, sono stati infatti prescelti 20 chopper Shovel, ma c'era abbastanza roba da lasciare a bocca pericolosamente spalancata pure per gli amici di altri tipi di moto – dei modelli K eccellenti, tanto per dirne una.

W&W non solo ha avuto il piacere di presentare un piccolo stand info per i pneumatici Bates Baja, ma anche il W&W Pick, una coppa decorata dal pinstriper Boo e destinata alla miglior moto secondo noi. Che era un'ottima Panhead di Seven Motorcycles. Congratulazioni a Seven Motorcycles e a tutti gli altri vincitori, e comunque e ovviamente a Mooneyes per uno show che anche quest'anno ha di nuovo superato se stesso.